Augusta, incontro di educazione alla legalità e orientamento con la Guarda costiera al Corbino

Sono stati illustrati i percorsi di studio e professionali che possono essere intrapresi all’interno delle Forze Armate in generale e della Marina Militare e Guardia Costiera

Si sono svolti, in tutti i plessi del 2° I.C. “O.M.Corbino” diretto dalla prof. Maria Giovanna Sergi, incontri di educazione alla legalità ed Orientamento in collaborazione con la Guardia Costiera di Augusta rappresentata dal Capitano di Corvetta Alberto Boellis, Capo servizio operativo della Capitaneria di Porto-Guardia Costiera della città megarese.

Rivolti agli alunni dell’ultimo anno della scuola secondaria di primo grado, gli incontri, preceduti da una breve introduzione storica sulla simbologia degli stemmi della Marina Militare e della Guardia Costiera, hanno focalizzato l’attenzione sui diversi compiti svolti da queste forze armate: il Comandante Boellis ha illustrato le funzioni della Marina Militare e della Guardia Costiera, facendo capire ai ragazzi come esse non si limitino al controllo ed ad alcune operazioni navali nelle acque territoriali, ma spazino anche in operazioni a livello internazionale.

La loro missione, che vede in primo piano la difesa ed il mantenimento della pace e della sicurezza, si estende anche alla tutela dell’ambiente marino costiero, al supporto di operazioni di Protezione civile a livello nazionale e internazionale ed alla tutela di beni archeologici.

Sono stati illustrati i percorsi di studio e professionali che possono essere intrapresi all’interno delle Forze Armate in generale e della Marina Militare e Guardia Costiera in particolare.

Accompagnato dai Comuni di II classe Np S. Malta e P Percolla, il comandante Boellis ha arricchito gli incontri con ausili multimediali, che hanno permesso agli alunni del Corbino di vedere operazioni di vigilanza delle coste e del mare realizzate dai militari con  diverse unità. È stato affrontato l’aspetto del soccorso in mare dei migranti, testimoniato da diversi video che hanno emozionato i ragazzi.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo