Augusta, Giorgia e Damiana spose. Si sono unite civilmente oggi al Comune

La decisione dopo un anno mezzo di convivenza, la cerimonia è stata celebrata dal consigliere comunale Biagio Tribulato, delegato del sindaco

Si sono incontrate un anno e mezzo fa in un noto locale della movida augustana dove entrambe lavoravano e si sono subito piaciute. Sono andate a vivere assieme e da allora non si sono più lasciate. Oggi pomeriggio hanno deciso di ufficializzare il loro amore davanti alla legge e si unite con il rito civile Giorgia Ghirlanda, augustana di 29 anni e Damiana Maugeri, venticinquenne originaria di Carlentini.

La cerimonia, affollata da parenti ed amici, si è celebrata nel salone di rappresentanza del Comune dove le due ragazze, emozionatissime, indossando lo stesso abito lungo di merletto, ma di colori diversi  si sono scambiate le promesse d’amore e gli anelli. E hanno detto “si” davanti alla legge e a Biagio Tribulato, consigliere comunale delegato dal sindaco come ufficiale di Stato civile ed una dipendente dell’ufficio. Si tratta della prima unione civile aperta al pubblico dopo una precedente, che è stata celebrata a giugno in maniera più riservata.


“Tutto tra noi è stato subito  molto naturale, vogliamo essere di esempio per quanti ancora si nascondono e pensano che sia una vergogna amare una persona dello stesso sesso, perchè l’amore non ha sesso”-. ha detto Damiana, impiegata in una concessionaria di automobili a Misterbianco e che col suo abito nero ha atteso, trepidante, davanti all’ingresso di piazza Duomo del palazzo centrale la sua Giorgia, che fa la commessa in un supermercato ad Augusta. E che è arrivata dopo le 16, 30 a bordo di una macchina bianca sportiva. La giovane coppia rimarrà a vivere ad Augusta e partirà, a fine mese, per la luna di miele a Tenerife.

Oggi celebriamo l’amore, qualcosa di stupendo. – ha detto Tribulato- Oggi rappresento lo Stato, per me celebrare un sentimento che faccia acquisire dei diritti previsti dalla legge rappresenta un atto di grande dignità e coraggio. In qualunque momento l’amore si può celebrare, si può gridare la bellezza di vivere insieme e di scegliersi gli uni con gli altri”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo