Augusta, furto al IV istituto comprensivo “Costa”: rubati 5 computer e 5 microscopi

Ignoti nella notte tra venerdì e sabato scorso sono entrati dentro l’edificio da una finestrella esterna, danno di 4 mila euro

Cinque computer e cinque microscopi. È il bottino del furto messo a segno nei giorni scorsi all’interno del quarto istituto comprensivo “Domenico Costa” di via Giuseppe Di Vittorio, alla Borgata dove ignoti ladri, scavalcando la recinzione e forzando una finestrella, che si trova dietro l’immobile e sono riusciti ad entrare dentro l’edificio. Raggiunto il primo piano avrebbero trovato i cinque computer portatili e altrettanti microscopi, dentro il laboratorio di Scienza rubandoli, per un danno di circa 4 mila euro.

Non è scattato il sistema d’allarme interno all’edificio. Il furto è avvenuto nella notte tra venerdì e sabato scorso e il dirigente scolastico Michele Accolla ha presentato una formale denuncia ai Carabinieri della compagnia Augusta che hanno avviato le indagini per cercare di risalire agli autori del gesto.

Non è la prima volta che ignoti si introducono dentro l’edificio. L’anno scorso era toccato a dei vandali che, utilizzando sempre la stessa finestra, e danneggiando un vetro, erano entrati dentro l’ufficio del dirigente scolastico a piano terra, scaraventando a terra un computer, la scrivania e tutti i documenti che c’erano sopra. Gli autori erano poi stati individuati in ragazzini della zona di tredici e quattordici anni, di cui due alunni dello stesso istituto.

Qualche anno fa, prima dell’arrivo della commissione straordinaria la scuola, che si trova in una zona senza illuminazione pubblica, veniva controllata dalla vigilanza notturna.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo