Augusta, ferisce con un coltellino la convivente: trentaduenne denunciato per maltrattamenti in famiglia dalla Polizia

Il fatto è avvenuto sabato sera, la vittima è stata curata al Muscatello e dimessa con una prognosi di 10 giorni

foto di repertorio

Deve rispondere del reato di maltrattamenti in famiglia un trentaduenne augustano denunciato ieri, a piede libero, dagli agenti di polizia del commissariato di piazza Castello che sono intervenuti, sabato sera, dopo una richiesta di intervento da parte dell’ospedale “Muscatello” che segnalava la presenza di un giovane con un coltellino in mano, che cercava la convivente.

La ventitreenne si era, infatti, rifugiata con una parente al Pronto soccorso del nosocomio cittadino per farsi curare una ferita alla mano e “punzecchiature” in altre parti del corpo, che avrebbe riportato durante una lite in casa scoppiata con l’uomo che avrebbe impugnato un coltellino.

La ragazza è stata dimessa con una prognosi di 10 giorni e non ha sporto denuncia, fornendo una sua versione e rifiutando di essere trasferita in una casa di accoglienza.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo