Augusta, concorso dedicato a Emanuela Tringali e pro Airc: premiati i vincitori

A vincere è stato  Giuseppe Scapellato,  secondo Alessio Saraceno,  terza Laura Adragna, premiati anche altri 17 partecipanti. Raccolti quasi 3100 euro

Ha riscosso anche quest’anno un buon successo di pubblico e partecipazione, con  un 20 per cento in più rispetto all’anno scorso e quasi 3.100 euro raccolti per la ricerca sul cancro a favore dell’Airc, l’associazione italiana per la ricerca sul cancro, il concorso fotografico dedicato ad  Emanuela Tringali, scomparsa quattro anni fa e che si è appena concluso. Il tema di quest’anno era il “Paesaggio urbano in cerca d’autore, luoghi, persone, tradizioni.#la bellezza in uno scatto” e a partecipare sono stati appassionati di fotografia provenienti dalle provincie di  Catania, Ragusa e Siracusa che in 95 hanno inviato le loro foto. E contribuito così ad aiutare la ricerca sul cancro.

A vincere è stato  Giuseppe Scapellato, secondo Alessio Saraceno, terzo Laura Adragna, i primi tre hanno ricevuto anche una targa ricordo e la  stampa della loro foto, durante la serata finale di premiazione che si è tenuto nei giorni scorsi al circolo “Unione” di piazza Duomo alla presenza  di Sabrina Toscano, referente della delegazione Airc di Augusta, di Salvatore Luciano Cosentino, già direttore del dipartimento universitario e del presidente del Rotary club, Antonio Roggio.

La stampa della foto vincitrice è stata consegnata anche agli altri premiati  Angelo Fazio, Cecilia Casole, Cristina Abbate, Rosa Palmeri, Gelsomina Tedesco, Francesca Di Bartolo, Elisa Caramagno, Giuseppe Garufi, Maria Paola Carpenzano, Federica Panarelli, Davide Di Mare, Alessandra Ciccarello, Rosalba Bonomo, Tanino Cannavò, Gianfranco Consiglio, Eleonora Ciccarello, Sebastian Brusca.

Siamo  molto soddisfatti per la partecipazione al concorso che ha abbracciato perone di tutte le età, compresi tanti studenti – ha detto Toscano Abbiamo voluto ricordare questa donna straordinaria e credo che sia lei il vero motore di tutto cioè. Posso già preannunciare che ci sarà una quinta edizione e diamo a tutti l’appuntamento per il prossimo anno”. Alla fine, infatti, è stato proiettato un collage di foto della biologa scomparsa per il cancro, che ha commosso i presenti che hanno affollato il salone del circolo.

L’iniziativa è stata promossa dall’Airc con il patrocinio del Dipartimento di Agricoltura, alimentazione e ambiente dell’università degli studi di Catania (Di3a) e per il secondo anno consecutivo anche con il Rotary club di Augusta e l’Ordine dei tecnologi alimentari di Sicilia e Sardegna (Otass).


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo