Augusta, chiuso il ponte Rivellino per pericolo crollo della porta “Matri di Dio”. Caos sul viadotto Federico II |Riaperto a senso unico alternato

Alcuni massi del vecchio muro che si trova all’estremo di via Giovanni Lavaggi rischiano di cadere e hanno reso necessario interdizione della strada, tutto la circolazione si è riversata sull’altra unica via di fuga

Caos stamattina per chi deve entrare ad uscire dall’Isola, per le lunghissime file di mezzi in coda già che si sono formate già di buona mattina sul viadotto Federico II, pieno di auto a camion per tutto il suo tratto. A causarle l’improvvisa interdizione al traffico veicolare del ponte Rivellino Quintana di ieri sera che è stato chiuso, perché a causa del maltempo e forse anche della folta vegetazione che si è infiltrata all’interno, alcuni massi del vecchio muro dell’antica porta “Matri i Diu”, che si trova all’estremo di via Giovanni Lavaggi nella parte che sale per l’Isola di fronte alla vila comunale rischiano di cadere. A fare i rilievi ieri sera sono stati la Polizia municipale, i volontari del Gruppo comunale di Protezione civile e i Vigili del fuoco e la strada è stata chiusa con delle transenne, anche se nessuno cartello in posizione utile per segnalare prima il problema agli automobilisti, indica la chiusa della strada.

Un camion della Marina militare è stato posizionato accanto al muro per attutire eventuali crolli, molti hanno preferito raggiungere a piedi la Borgata ma tutta la circolazione si è riversata sull’altra unica via di fuga del viadotto Federico II con attese di decide di minuti.

Il sindaco Cettina Di Pietro ha fatto sapere che già eri sera ha informato la Soprintendenza di Siracusa che dovrebbe arrivare in mattinata per un sopralluogo e stabilire la competenza dell’intervento e il da farsi per mettere in sicurezza il muro ed eventualmente  riaprire alla circolazione veicolare il ponte Rivellino


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo