Augusta, celebrata la “Giornata della memoria” in ricordo dei morti dei bombardamenti del 13 maggio 1943

Una messa di suffragio si è svolta ieri mattina, celebrata dall’arciprete don Palmiro Prisutto

Il suono delle campane a lutto alle 12.46 e un minuto di silenzio in memoria delle vittime innocenti del tragico bombardamento del 13 maggio del 1943 che colpi, devastandola, Augusta che allora era costituita, per lo più, dal centro storico. Così ieri mattina è stata celebrata in chiesa Madre, in occasione del settantaseiesimo anniversario del tragico evento e della “Giornata della memoria cittadina”, una messa da parte dell’arciprete don Palmiro Prisutto in suffragio dei caduti del bombardamento a cui è seguita la deposizione di una corona di alloro al “memoriale” posto all’interno della chiesa. L’ iniziativa è del sindaco Cettina Di Pietro e dell’assessore alla Cultura Giusy Sirena, insieme alla Commissione comunale per il piano di studi storia in spatria, presieduta da Giorgio Casole che ha dato lettura dei morti. Presenti le autorità civili e militari, in quel tragico evento i cui dettagli sono stati ricordati dal direttore del Museo augustano della piazzaforte, avvocato Antonello Forestiere, furono 62 i morti riconosciuti, tra cui anche neonati e bambini piccoli, che persero la vita ad Augusta nel bombardamento degli americani, oggi ricordati in tabella apposita.

Anche se alla fine del conflitto ad Augusta si superavano i 219 morti, come ha ricordato Francesco Migneco, testimone di quel tragico evento del 13 maggio che ha sottolineato che in questa giornata “dobbiamo accomunare tutti i morti che Augusta ha subito, non dobbiamo abbandonare la memoria perchè è un fatto di storia che appartiene alla città e a coloro che hanno vissuto e che non ci sono più”. Dall’anno scorso, infatti, alla data del 13 maggio è stata anche associata l’ altra giornata tragica del 17 luglio dello stesso anno in cui perirono un’altra cinquantina di vittime del borgo di Brucoli a causa di un altro bombardamento.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo