Augusta, armato di coltello inveisce contro i condomini vicini. I Carabinieri lo calmano e lo arrestano per evasione

L’uomo, Antonino Lanzafame, cl. 1974, coniugato, pregiudicato, che allo stato era già sottoposto al regime degli arresti domiciliari per reati contro il patrimonio commessi nel giugno scorso

I Carabinieri della Compagnia di Augusta, nella serata di ieri, intervenivano nei pressi di via Buozzi poiché richiamati da forti urla provenienti dalla zona delle case popolari. Giunti sul luogo accertavano la presenza, nel parcheggio pubblico delle citate palazzine, di un uomo, in evidente stato di agitazione, che brandendo un coltello da cucina della lunghezza complessiva di 40 cm, inveiva animatamente nei confronti dei condomini della palazzina attigua alla propria. I militari dell’Arma intervenuti immediatamente, con l’ausilio di altro equipaggio dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile Carabinieri di Augusta, con attenta opera di mediazione, riuscivano a portare l’uomo alla calma e infine a disarmarlo, ponendo in sequestro l’arma bianca arbitrariamente portata fuori la sua abitazione.

L’uomo, Antonino Lanzafame, cl. 1974, coniugato, pregiudicato, che allo stato era già sottoposto al regime degli arresti domiciliari per reati contro il patrimonio commessi nel giugno scorso in questo centro, oltre a essere denunciato per il porto abusivo di armi, veniva altresì tratto in arresto per il reato di evasione e risottoposto alla misura degli arresti domiciliari nella propria abitazione come disposto dall’autorità giudiziaria competente.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo