Augusta, ancora a secco parte del centro storico per un guasto a una pompa della villa, cittadini esasperati

Ieri i primi problemi alla  pompa che è stata spenta, per il ripristino dell’erogazione idrica bisognerà aspettare domani

Le pompe della villa

E’ ancora senz’acqua una parte del centro storico, con grossi disagi che si stanno registrando da ieri per i residenti ma anche per gli esercizi commerciali che sono all’asciutto. A causare il disservizio è stato il guasto, domenica, a un pezzo di una delle due pompe che alimentano il pozzo della villa comunale, fornitore di acqua a tutto il centro storico e che ha reso necessario fermare la pompa per evitare che andasse completamente in tilt. Il pezzo di ricambio è stato acquistato e dovrebbe arrivare in giornata per essere montato entro domani, pertanto la normale erogazione potrà essere ripristinata solo domani, come fa sapere l’assessore ai Lavori pubblici Roberta Suppo che aggiunge: “la seconda pompa è funzionante e sta pompando acqua che raggiunge però solo la parte più bassa del centro storico”.

Esasperati i residenti e gli esercenti, che non hanno di nuovo acqua in casa e che solo una settimana fa erano rimasti già a secco per due giorni a causa, questa volta, dell’ improvvisa rottura di un tubo in via Cordai che ha reso necessario l’intervento degli operai e la fermata delle pompe della villa. Dopo la riparazione, il problema si è ripresentato il giorno dopo  quando ha ceduto un altro tratto di tubazione poco più avanti dalla prima falla, rendendo necessario un secondo intervento. E anche  nelle settimane precedenti a quel guasto si erano verificati altri disagi per la mancata erogazione dell’acqua.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi