Augusta, amichevole di Baskin tra la squadra del “Ruiz” e l’open di Noto: vince la compagine megarese

La partita  è stata disputata nei giorni scorsi alla presenza del Lions club di Augusta, che ha contribuito all’acquisto delle divise di gioco

È andata alla squadra composta dagli alunni del secondo istituto superiore “Arangio Ruiz” la vittoria dell’incontro amichevole di Baskin, la disciplina sportiva che unisce normodotati e ragazzi con disabilità,  che si è disputata nei giorni scorsi alla palestra della scuola  che ha incontrato la squadra open di Noto, che l’anno scorso ha partecipato ai campionati nazionali di Cremona arrivando  terza.

La partita è stata voluta dal dirigente scolastico del “Ruiz” Maria Concetta Castorina e si è svolta alla presenza del Lions club di Augusta, presieduto da Antonio Gaeta, dal vicepresidente Vincenzo Di Domenico e  da Salvatore Platania che hanno contribuito all’acquisto della divisa di gioco e per la prima volta hanno assistito ad una partita di Baskin, potendo così vedere da vicino   la reale valenza sociale-sportiva di questo sport che favorisce l’integrazione per i ragazzi meno fortunati. A fine partita il presidente del Lions ha consegnato dei gagliardetti agli allenatori Giuseppe Costa, Lino Traina e Claudia Naro  e all’allenatore di Noto Vincenzo Spadaro, mentre la dirigente scolastica  ha donato al Lions una targa ricordo.

Un confronto importante per la compagine megarese che – hanno fatto sapere gli organizzatori- ha vinto con pieno merito, dando prova di una squadra navigata che  ha concesso poco agli avversari, più esperti che probabilmente non si aspettavano una squadra così organizzata e determinata. Il prossimo anno sarà importante per la squadra augustana che  presenterà anche un team open per dare la possibilità a tutti di poter aderire a questo splendido sport”.

L’allenatore  di Noto e responsabile regionale Baskin, Vincenzo Spadaro ha ringraziato i presenti e la squadra del “Ruiz” sottolineando “l’importanza di questi manifestazioni che hanno l’obiettivo di promuovere il Baskin come inclusione sociale”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo