Augusta, ambulatorio delle vaccinazioni all’ospedale “Muscatello”: poco personale e i tempi si allungano

La denuncia di un papà che era andato in ambulatorio con la figlia piccola per fare i vaccini e ha dovuto attendere oltre il tempo previsto: “il disagio più grande per i bambini che sono a digiuno”

Disagi e  attese all’ambulatorio delle vaccinazioni dell’Asp, che si trova al secondo piano dell’ala nuova dell’ospedale Muscatello dove si effettuano tutte le vaccinazioni previste dalla legge per i bambini, sia per i neonati che per quelli più grandi che devono frequentare le scuole dell’obbligo.

Il servizio è attivo tre volte a settimana, lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8,30 alle 12 e il martedì pomeriggio dalle 15,30 alle 17,30 vi si può accedere previa prenotazione telefonica tranne il venerdì mattina, ma “c’è in servizio solo un medico e un infermiere che devono fare tutti i vaccini, con le conseguenze che i tempi si allungano e anche di molto”- racconta il papà di una bambina di pochi mesi che alcuni giorni fa si è recato all’ambulatorio dove aveva la prenotazione per le 10, 45  ma a quell’ora stavano ancora facendo i vaccini dei bambini prenotati alle nove e mezzo e ha finito quasi a mezzogiorno e mezzo.

“Per poter essere in orario in ospedale e accompagnare mia figlia mi sono dovuto prendere un paio di ore di permesso dal lavoro e ho rischiato di dover chiedere altro permesso visto che hanno sforato con i tempi quasi due ore– aggiunge- , ma il disagio più grande è quello dei bambini che sono  a digiuno già dalla mattina. Mi hanno detto che in ambulatorio sono in pochi a dover fare tutto, chiedo all’Asp di trovare una soluzione e risolvere questo problema”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo