Augusta, al via l’anno scolastico anche per il Liceo sperimentale di 4 anni del “Ruiz”

Sono 20 gli studenti che hanno chiesto di iscriversi nella classe che sarà monitorata dal Miur e si avvarrà anche da una formazione a distanza, attraverso la piattaforma Moodle

È iniziato l’anno scolastico ieri anche per i 20 studenti del liceo quadriennale delle Scienze applicate del secondo istituto superiore “Ruiz”, una delle 192 scuole in Italia scelte dal Miur per effettuare la sperimentazione di un corso di anno di studi superiori di 4 anni, anziché 5.

Una novità che in Sicilia, come liceo, riguarda solo l’istituto di via Catania, dove gli studenti della prima svolgeranno 31 ore settimanali e non avranno alcun taglio ai programmi, “ma verrà effettuata una compensazione delle ore con una didattica innovativa e interattiva e della formazione a distanza, resa possibile attraverso la piattaforma Moodle – ha spiegato la dirigente scolastica Maria Concetta Castorina -. Alcune discipline come educazione fisica e storia dell’arte si faranno con moduli compatti e pomeridiani in più ci sarà lo studio della robotica. Nella scelta della classe abbiamo deciso che non era necessario alcun criterio di selezione per chi ha chiesto di iscriversi dando così la possibilità di sperimentare un liceo adatto a tutti”.

Primo giorno di scuola ieri anche per gli alunni stranieri ospitati, quest’anno, al secondo istituto superiore attraverso l’associazione Afs Intercultura, che diffonde nel mondo la cultura della  pace attraverso gli scambi studenteschi. Si tratta dello statunitense Aaron, della messicana Deborah e della giapponese Madoka. Assieme agli altri studenti, sono stati accolti ieri nell’aula magna durante la tradizionale giornata dell’accoglienza organizzata per favorire l’integrazione e la socializzazione dei nuovi allievi alla presenza della docente Rosanna Bellistri, referente del progetto, della dirigente Maria Concetta Castorina e della vicaria Anna Belluso, che hanno illustrato il regolamento e l’offerta formativa della scuola.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo