Augusta, aveva aggredito una donna colpendola alle spalle per rubarle il cellulare: incastrato dalle immagini di videosorveglianza

L'uomo, accompagnato negli uffici di polizia, ammetteva le proprie responsabilità e consegnava spontaneamente il telefono cellulare nascosto all’interno della propria abitazione

Agenti della Polizia di Stato, in servizio al commissariato di Augusta, hanno denunciato Z.D. ( classe 1979), residente ad Augusta, ritenuto responsabile del reato di rapina commessa nella serata del 22 febbraio ai danni di una donna (classe 1977), allorquando l’indagato, dopo avere spinto la vittima contro il muro e averle sferrato un pugno colpendola alle spalle, si impossessava del telefono cellulare.

Le indagini immediatamente avviate, anche grazie alle immagini di video sorveglianza della zona teatro della rapina, permettevano di individuare quale autore del reato Z.D. il quale, accompagnato negli uffici di polizia, ammetteva le proprie responsabilità e consegnava spontaneamente il telefono cellulare nascosto all’interno della propria abitazione.

Gli agenti, inoltre, hanno denunciato G.S. ( classe 1985), residente ad Augusta, per i reati di porto abusivo di arma da taglio e tentato furto di autovettura commesso il 17 febbraio.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo