Augusta, aggredisce il fratello con un bastone e lo colpisce in testa con un mattone: arrestato

La vittima ha subìto una ferita lacero contusa, con copiosa fuoriuscita di sangue, a cui i sanitari del pronto soccorso dell’ospedale “Muscatello” di Augusta hanno dovuto applicare diversi punti di sutura

Ad Augusta, a seguito di una chiamata al pronto intervento 112, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della locale Compagnia, sono intervenuti in una abitazione dove poco prima si era consumata una lite tra fratelli.

I militari dell’Arma, sul posto, accertavano che un augustano 30enne, pregiudicato, mentre si trovava a casa della nonna, senza un apparente motivo, prima proferiva frasi offensive ed irrispettose e poi aggrediva il proprio fratello unilaterale colpendolo più volte, prima con un bastone in legno e poi sferrandogli un mattone in cemento sul capo, procurandogli una ferita lacero contusa, con copiosa fuoriuscita di sangue, a cui i sanitari del pronto soccorso dell’ospedale “Muscatello” di Augusta hanno dovuto applicare diversi punti di sutura.

I militari dell’Arma da immediati accertamenti svolti appuravano anche che non era la prima volta che il giovane aggressore maltrattava sia il fratellastro minore che la propria madre.

I Carabinieri dopo aver proceduto a sottoporre in sequestro il bastone in legno ed il mattone forato parzialmente frantumato, utilizzati dall’aggressore e rinvenuti nel luogo teatro dei fatti, procedevano a trarre in arresto l’uomo per lesioni personali gravi aggravate.

L’arrestato veniva sottoposto agli arresti domiciliari nel proprio domicilio come disposto dall’Autorità Giudiziaria competente.

A seguito di udienza di convalida al giovane, difeso dall’avvocato Alfio Ugo Pera, sono stati revocati i domiciliari ed è stato sottoposto al divieto di avvicinamento nei confronti del fratello.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo