Anche Augusta ha celebrato il 4 luglio, giorno dell’Indipendenza degli Stati Uniti

L’iniziativa si deve ai coniugi Giovanni e Lucy Russo, augustani che vivono a Boston e che spesso tornano nella loro città d’origine

È stata celebrata mercoledì anche ad Augusta la ricorrenza dell’ “Independence day”,  la festa nazionale degli Stati Uniti che ricorda la dichiarazione d’indipendenza del 4 luglio 1776, con cui le 13  colonie si distaccarono dal Regno di Gran Bretagna.

Ad organizzarla sono stati i coniugi Giovanni e Lucy Russo, che da anni vivono a Boston ma puntualmente ritornano ad Augusta per le principali festività o durante l’estate. In un noto locale hanno riunito amici, parenti rappresentanti del mondo della scuola, docenti e alunni del II istituto superiore Gaetano Arangio Ruiz che sono stati in passato ospiti per uno stage alla Prativille Machine, l’azienda di Giovanni Russo che produce componenti per la Marina statunitense, Maria Giovanna Sergi dirigente del secondo istituto comprensivo Orso Mario Corbino e Giuseppe Carrabino presidente della Società augustana di storia patria.

Con piacere io e mia moglie Lucy torniamo in Italia e in Augusta in particolare – ha detto Giovanni Russo – nella terra che ci ha dato i natali, terra della nostra famiglia e delle antiche generazioni, tuttavia non possiamo non ricordare il giorno dell’Indipendenza americana che è quella straordinaria terra che ci ha accolto e ospitati”.

“In America – ha aggiunto la moglie Lucy Russo – i festeggiamenti si svolgono all’aperto in famiglia con grigliate e picnic mentre i ragazzi giocano a football. È una festa patriottica e soprattutto della famiglia riunita. Al mattino si svolgono parate e tutti amiamo indossare i colori della nostra bandiera americana e italiana anche se i colori prevalenti sono rosso, bianco e blu”.

“A mezzogiorno – ha proseguito il marito – nelle caserme e nei siti militari si svolge il saluto militare detto “il saluto all’ Unione”, in cui vengono sparati tanti colpi di cannone quanti sono gli stati che compongono gli Stati Uniti e nel corso della giornata si svolgono cerimonie che celebrano la storia, il governo  e le tradizioni dell’America. A mezzanotte le celebrazioni si concludono con uno spettacolo pirotecnico che è visibile in tutta la città di Boston”.

Tra qualche settimana i coniugi Russo torneranno in America per partecipare alle celebrazioni in onore di San Domenico, patrono di Augusta promosse dalla San Domenico society e dall’Augusta Boston Club, giorno questo che è dedicato all’orgoglio augustanese.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi