Anche ad Augusta la “Giornata nazionale dell’accoglienza del servizio civile”

A confronto 180 giovani dalle province di Siracusa e Ragusa

È stato affollato dai giovani che hanno scelto di aderire al servizio civile la Giornata nazionale dell’accoglienza del servizio civile che si è svolta, nei giorni scorsi, per la prima volta ad Augusta all’auditorium “Amato” della Cittadella degli studi, messo a disposizione dall’amministrazione comunale per l’occasione: 180 ragazzi, in totale, dai 18 ai 28 anni che stanno prestando il loro anno di servizio alle Misericordie delle province di Siracusa e Ragusa, che si sono messi a confronto tra di loro, “si sono conosciuti e hanno condiviso le loro esperienze e delle attività insieme.

È stata un’occasione per mettere alla prova le loro motivazioni, le conoscenze acquisite durante questi mesi e condividere i valori fondanti della Misericordia, in primis l’aiutare il prossimo – ha commentato Marco Arezzi, che guida il coordinamento provinciale delle misericordie di Siracusa-Ragusa. Presente la delegata di confederazione nazionale Claudia Barsanti.

Ad Augusta sono 16 i ragazzi che prestano il servizio civile e partecipano alle attività di soccorso. Dopo essersi sottoposti alla formazione teorica e pratica cominciano a fare le attività di protezione civile e anche sanitarie insieme ai 44 volontari della Misericordia dai 18 ai 40 anni. “Arrivano sempre tante domande per il servizio civile – ha concluso Arezzi – solitamente tra coloro che svolgono il servizio la metà poi rimane e si iscrive alla Misericordia, con il vantaggio di aver già svolto l’attività formativa utile e necessaria”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo